Io no

Quando penso come
alla fine mi hai ridotto tu
lo capisco dove
mi ci avresti si portato tu.
Quando penso a come
mi hai preso in giro però
lo capisco come
sia difficile sbagliare più.
Io no, io no, io no, io non ti lascerò mai
io no, io no, sarai te!
Ed aspettavo come
come un cane quando non c’è più,
non c’è più padrone,
contro un vetro per guardare giù.
E mi chiedevo come
avrei vissuto se tu,
e se quel magone
mi sarebbe mai andato giù.
io no, io no, io no, io non ti dimenticherò
io no, io no, vedrai che..
io no, io no, io no, non ti dimenticherò
io no, io no, vedrai che
io non ti aspetto più…
Quando penso come alla fine mi hai ridotto tu
non capisco dove ho sbagliato
si, puoi dirlo tu..
Quando penso a come
mi hai preso in giro però
non capisco come…
che cos’è che hai tu e un’altra no?
io no, io no, io no, io non ti perdonerò
io no, io no vedrai che
io no, io no, io no, io non ti perdonerò
io no, io no vedrai che
io non ti aspetto più…

Donare è una forma di amare. Se ti piace il nostro lavoro, considera la possibilità di fare una piccola donazione.

Precedente Il cielo in una stanza Successivo Mi sono innamorato di te